La portaerei nucleare USS Carl Vinson e il suo gruppo da battaglia sono dirette verso la penisola coreana. In seguito alle crescenti preoccupazioni destate dai test missilistici della Corea del Nord, il presidente Donald Trump suffragato dal Pentagono ha deciso di inviare la nel Pacifico occidentale la portaerei nucleare classe Nimitz e il suo gruppo da battaglia: composto dal cacciatorpediniere lanciamissili classe Arleigh Burke USS Wayne E. Meyer (DDG 108) e dall’incrociatore lanciamissili classe Ticonderoga USS Lake Champlain (CG 57). La USS Carl Vinson ((CVN 70), varata 1980, è lunga 333 metri e pesa 97.000 tonnellate. La sua propulsione è affidata a due reattori nucleari e porta con se un equipaggio i 3.200 marinai e il Carrier Air Wing (CVW) 2, che può contare sui cacciabombardieri imbarcati F/A-18F Super Hornet, F/A-18C Hornet, gli EA-18G Growler per la guerra elettronica e gli elicotteri MH-60R Sea Hawk. Secondo il presidente americano “La minaccia numero uno nella regione continua ad essere la Corea del Nord, per colpa del suo programma missilistico sconsiderato, irresponsabile e destabilizzante” – per questo ha deciso di inviare il Carl Vinson Carrier Strike Group. Adesso la maggior parte delle preoccupazioni si concentrano sulla reazione che questa scelta potrebbe suscitare su Pyongyang.

Di Davide Bartoccini

Commenti